Ubriaco e drogato in auto travolge e uccide un 13enne sul marciapiede. Poi torna indietro e ostacola i soccorsi

Una condanna a sei anni e nove mesi è quella che attende Harley Whiteman, il 19enne pirata della strada che ha ucciso il 13enne Kaylan Hippsley mentre passeggiava sul marciapiede. La tragedia avvenuta a Hirwaun, nel Galles del sud, risale allo scorso 29 febbraio. La vicenda ha attirato su di sé particolare clamore mediatico a causa del “disprezzo di Whiteman per le regole della strada” e il suo comportamento “senza cuore” avuto subito dopo, come si legge nella sentenza, mentre era alterato dall’alcol e dall’assunzione di cocaina

In una dichiarazione, la famiglia di Kaylan lo ha descritto come “un ragazzo sfacciato” che “aveva sempre una scintilla negli occhi”. Hanno detto che era un “giocatore di rugby e di football di talento” che “amava i giochi online”. “Era un ragazzo brillante, intelligente e un allievo molto amato della Aberdare Community School”, hanno aggiunto.

All’udienza di condanna presso la Merthyr Tydfil Crown Court, martedì 30 aprile, sono stati mostrati i filmati delle telecamere a circuito chiuso che ritraggono Whiteman mentre “viaggia a velocità sostenuta” attraverso la piccola cittadina, evitando per poco di colpire altri veicoli prima dell’incidente.

Il 13enne stava camminando con tre amici. Come riporta la Bbc, durante la sua guida spericolata Harley Whiteman ha sterzato all’ultimo momento per evitare un’altra auto, montando sul marciapiede e colpendo Kaylan, scaraventandolo in aria. Il pm Julia Cox ha dichiarato che “dopo aver colpito Kaylan, Whiteman si è allontanato a tutta velocità con la macchina danneggiata”.

La piccola vittima è stata soccorsa da alcuni passanti, tra cui una studentessa di infermieristica, ma è morto tre giorni dopo in ospedale per le gravi ferite riportate. Mentre il 13enne veniva soccorso, il pirata della strada è tornato indietro e ha iniziato a urlare contro coloro che stavano cercando di aiutare Kaylan. Il pirata della strada è stato descritto dalla polizia come “bellicoso” e quando è stato arrestato dagli agenti si è rifiutato di collaborare e sostenere i vari test tossicologici. Sostanzialmente, ha detto la pm, “non ha mostrato alcun rimorso per le sue azioni”.

Harley Whiteman, 19 anni, è comparso sabato alla pretura di Cardiff accusato di aver causato gravi lesioni guidando pericolosamente. È stato anche accusato di non aver fornito un campione per l’analisi ed è stato incarcerato.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.