“Sono morti”. Dramma in hotel, i corpi di Luca e Alessio trovati in camera: giallo sulla loro fine

Due persone di Rovigo, l’artigiano 39enne Luca Nogaris e l’interior designer 48enne Alessio Picelli, sono state trovate senza vita in un hotel di New York il giorno di mercoledì dove i due erano per lavoro. La drammatica notizia della doppia morte nella metropoli statunitense è arrivata giovedì ai Carabinieri della compagnia di Rovigo dal Consolato d’Italia a New York. Le primissime informazioni, frammentarie e da verificare, non lasciano intravedere una morte violenta per i due che erano soci in affari: la polizia sta ancora indagando.


Luca Nogaris era sposato e padre di tre figli. Legato all’ambiente rugbistico di Rovigo tramite il padre Flavio, viene accolto dal gruppo di tifosi del Posse Rossoblu “che abbraccia Flavio Nogaris in un sincero abbraccio per la sua scomparsa dell’amato figlio Luca, ed esprimono le più sentite condoglianze a tutta la famiglia. Ti siamo vicini Flavio”.

Luca Nogaris Alessio Picelli

New York, morti in hotel 2 italiani: Luca Nogaris e Alessio Picelli


Alessio Picelli lascia la moglie. Immediate le condoglianze sui social per i due sfortunati Rovigo non appena la notizia è rimbalzata in Europa attraversando l’Oceano. I due erano partiti per gli Stati Uniti un mese fa. Lo scorso luglio altri due nostri connazionali erano morti all’estero. A Stoccarda per la precisione, seppure con dinamiche molto diverse. (Leggi anche Jasmine Carrisi, la confessione a cuore aperto della ‘piccola’ di casa. E c’entra proprio il papà Al Bano)

Luca Nogaris Alessio Picelli


Le vittime si chiamavano Gianni Valle e Rosario Lamattina. Famosi in tutta l’area, sui lori corpi erano state trovate ferite da arma da taglio. La pista più accreditata quella dell’omicidio suicidio. L’allarme era scattato un parente aveva chiamato la polizia perché qualcosa non andava alla pizzeria Valle. Quando gli agenti erano arrivati sul posto, avevano trovato l’ufficio nel seminterrato del locale chiuso dall’interno.

Luca Nogaris Alessio Picelli


Una volta sfondata la porta con l’aiuto dei vigili del fuoco, la polizia aveva rinvenuto i corpi in un lago di sangue. A quanto scriveva SWR, non si escludeva che i due, entrambi di 53 anni, potessero essere arrivati a una lite feroce, finendo col ferirsi con dei coltelli o con dei pezzi di vetro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.