UNA COPPIA DI 50ENNI SI PRESENTA AL PRONTO SOCCORSO, LEI TERRORIZZATA: “SEMBRAVA UNA MELANZANA”

Ogni coppia è libera di far l’amore come meglio crede e, si sa, tra le lenzuola, possono accadere mille vicissitudini. Quando si accende il fuoco della passione, c’è poco da fare.

Impossibile non cedere alle tentazioni, ovviamente senza mettere in conto eventuali rischi di un rapporto intimo un po’ troppo “caliente”. Di solito le vittime di questi “incidenti di percorso” sono per lo più ragazzi e ragazze ma non è raro sentire storie assurde anche raccontate da adulti.

C’è chi si è scontrato contro la testiera in ferro del letto, spaccandosi il sopracciglio in due, chi ne è uscito azzannato, c’è persino chi è finita in asfissia, soffrendo di asma, dopo aver chiesto espressamente al proprio partner di essere legata con una corda al collo.

Se lividi ed escoriazioni sembrerebbero i mal peggiori, le amputazioni, purtroppo, non lo sono ma la cronaca, quella che non conosce tabù, ci ha riportato anche questi casi.

Insomma, in amore tutto è concesso, purché la coppia sia consenziente, fermamente convinta di voler metterci quel pepe in più, assumendosi tutti i rischi del caso.

A proposito di disavventure davvero assurde, cui farete fatica a crederci, ho un episodio da raccontarvi, riportato sulle principali testate. Non si tratta, quindi, di una fake news. I protagonisti sono due coniugi 50enni e la loro storia è stata ripresa anche da Il Fatto Quotidiano. Immaginiamo una coppia come tante di mezza età, di origini indonesiane, che sta avendo un rapporto intimo. Fin qui nulla di strano, direte. Ma, con molta probabilità, i due si sono lasciati trasportare dal desiderio ardente e, a causa del rapporto fin troppo vigoroso, il marito, tutto ad un tratto, ha sentito un dolore assurdo al membro, che ha iniziato a gonfiarsi.

Inevitabile la corsa in pronto soccorso e il racconto, con dovizia di particolari, del brutto episodio che lo ha visto protagonista. L’uomo ha raccontato che, improvvisamente, mentre stava facendo l’amore con la sua compagna, ha sentito il suo pene fare uno strano rumore. Subito dopo ha perso l’erezione, sino alla fuoriuscita di sangue dall’uretra.

Insomma quel rapporto gli ha fatto passare le pene dell’inferno (non me ne vogliate ma la battuta, qui, purtroppo, è inevitabile). Diagnosi? Frattura del gioiellino di famiglia. La storia è stata riportata sul prestigioso Daily Mail che ha fornito ulteriori raccapriccianti dettagli sulla situazione. Dopo la frattura, come il danno non fosse stato già abbastanza, il 50enne non riusciva più a urinare ed i medici si sono trovati di fronte una scena assurda: il membro aveva la forza incurvata ed era viola proprio come una melanzana.

Le sue condizioni sono apparse da subito molto gravi ed è stato operato d’urgenza entro 2 ore dall’arrivo presso l’ospedale Dr Soetomo General Hospital di Java. Durante l’intervento chirurgico, l’equipe medica ha constatato la rottura dell’uretra e del tessuto erettile del pene, oltre che della fascia di Buck, ossia dello  strato fibro-connettivale che ricopre il membro.

Un’esperienza davvero terribile per il 50enne che si è visto costretto a restare in ospedale per 5 giorni, portando il catetere per le prime 3 settimane. Ovviamente si tratta di un caso davvero anomalo, curioso, a cui in tanti hanno cercato di dare una spiegazione plausibile. L’episodio, riportato sull‘International Journal of Surgery Case Reports, secondo i medici che hanno preso in cura il malcapitato, è stato causato dallo scontro involontario con il perineo o l’osso pubico della moglie, arrecandogli tutti i danni del caso. Per fortuna, tra operazione e convalescenza, il tutto si è risolto tutto sommato in breve tempo!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.