“NON MI GIUDICATE”. LA LETTERA A CUORE APERTO DI ELISA STA FACENDO IMPAZZIRE IL WEB

Il tradimento, per chi l’ha provato sulla propria pelle, proprio come me, è un’esperienza atroce, devastante, che ti logora, ti assale di sensi di colpa. Un po’tutte le donne tradite, guardandosi allo specchio, si saranno chieste: “Cos’ha lei che io non ho? “.

Il problema, l’ho capito poi, non sta in noi, o quantomeno, prima di arrivare a tradire, esiste il sedersi a tavolino e, face to face, discutere su cosa c’è nel rapporto che non va e che ne sta determinando la distruzione.

A volte potrebbe trattarsi di semplici periodi bui, i classici alti e bassi che accadono in molte coppie e che, se la relazione si basa su solidi sentimenti, si risolvono anche con l’intervento di specialisti.

C’è una fetta di popolazione, però, che preferisce tradire, per sentirsi nuovamente viva, travolta dal vortice di una passione nuova, tutta da scoprire. E questo discorso vale sia per le donne che per gli uomini traditi.

Oggi, però, voglio riportarvi l’esperienza non di un soggetto tradito, bensì di un’amante. Lei si chiama Elisa, ha 42 anni, è di Roma e da 10 anni frequenta un uomo sposato che ha conosciuto in vacanza a Formentera.

Dato che la fantasia di tradire il proprio partner è un’esperienza molto comune e che, secondo uno studio condotto da Hicks e Leitenberg, al 98% degli uomini e all’80% delle donne è capitato di fantasticare di avere rapporti con persone diverse dal loro compagno o compagna, il quotidiano Repubblica ha ideato una rubrica, aperta a tutti coloro che, senza tabù, vogliono raccontare i propri tradimenti, motivandoli. La storia di Elisa è particolarmente complessa, offrendo molti spunti di riflessione. La donna precisa che Valerio non è il suo partner e che la loro relazione clandestina dura da 10 anni. “Un amore custodito come un gioiello prezioso”, così Elisa definisce il suo rapporto, di cui in pochi sono a conoscenza, precisando che hanno trovato il loro equilibrio, il loro modo di amarsi. La donna si è raccontata a tutto tondo, parlando della sua vita sentimentale prima di incontrare Valerio.

Lei è stata lasciata, a pochi mesi dal matrimonio, dal fidanzato dell’epoca. Proprio per cercare di farle ritrovare un po’ di serenità, la sua amica Gioia le ha organizzato un viaggio a Formentera, con alloggio in una villa davanti al mare. Elisa, già dopo una settimana, ha iniziato a sentirsi rigenerata fino a quando, una mattina, mentre si trovava in spiaggia, si è sentita chiamare da un uomo che nuotava in acqua: ‘Ehi, l’acqua è meravigliosa! Perché non viene a fare un tuffo?’ ‘Mi chiamo Valerio, lei?’. ‘Elisa, buongiorno! Guardi la mattina preferisco nuotare da sola, torno più tardi’”.

Elisa in un certo senso se l’è tirata, andando via per ritornare in spiaggia per la sua consueta nuotata al mattino seguente. Uscita dall’acqua, ha trovato un sacchetto con dentro caffè, cornetto e un bigliettino con su scritto: ‘Volevo farmi perdonare per ieri, Valerio’. Di giorno in giorno, la conoscenza è andata avanti con l’aggiunta del numero di telefono di Valerio. E poi un aperitivo insieme, il bacio scattato, momenti di forte, intensa intimità, di spensieratezza, allegria, fino alla confessione, arrivata all’improvviso, una notte: Valerio era lì per il suo addio al celibato e si sarebbe sposato tra un mese. Ma questo non sfiora Elisa più di tanto perché non era certo venuta in viaggio per trovare il principe azzurro dopo la batosta ricevuta dall’ex fidanzato.

Il giorno della partenza Valerio, però, le dice di essersi innamorato di lei e la donna, per sdrammatizzare, dopo avergli sorriso e mandato un bacio, gli risponde: ‘Vedrai che ti passerà’. Invece non gli è passata e neanche a me”. La storia non è finita così perché i due si sono rivisti, Valerio le ha confessato di non volersi più sposare con la sua fidanzata secolare, conosciuta quando aveva 14 anni, le riconferma il suo amore per lei.

Elisa, non si è sentita pronta, in quel momento, mentre Valerio non hai voluto rinunciare a lei. Lui ha avuto, nel frattempo una figlia, ma continuano a frequentarsi da amanti, al punto che la 42enne ha dichiarato: “Valerio e io siamo una bolla in cui non entra mai nessuno e niente di quelle che sono le nostre vite quotidiane. Con il tempo ho scoperto di amarlo anche io, siamo diventati la costante l’uno della vita dell’altra”. Nella lettera scritta da Elisa per la rubrica di Repubblica si legge: “Credo che con Valerio il legame sia indissolubile, forse il più forte che abbia mai sperimentato. Saremo amanti per sempre in questa esistenza e questo non ci turba e non ci fa desiderare altro. Per noi conta sapere che ci saremo in ogni frangente l’uno per l’altro, che l’amore che proviamo non verrà intaccato da nessuna tempesta. Quando siamo assieme, è un po’ come stare in vacanza. Come essere ancora su quella spiaggia, dove la mattina presto c’eravamo solo noi”. E voi, cosa ne pensate?

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.