Sei anni fa i figli uccisi da un ubriaco, il padre si suicida dopo il giorno della sua festa

La storia straziante di una famiglia i cui tre bambini piccoli sono stati uccisi da un uomo ubriaco nel 2015 ha preso una svolta ancora più tragica lunedì 20 giugno. Secondo il Toronto Sun, Edward Lake si è suicidato il giorno dopo la festa del papà, che negli Stati Uniti si festeggiala terza domenica di giugno. Il padre di Milly, Daniel e Harry, è stato trovato senza vita dalla polizia regionale di Peel a Brampton, una città dell’Ontario, in Canada. La polizia ha rifiutato di confermare la causa della morte di Edward citando problemi di privacy, ma si pensa che l’uomo si sia tolto la vita. Da quando i figli erano stati uccisi da un uomo ubriaco, la vita per Edward non era stata la stessa ed era caduto in depressione.

Adv

Confermando la morte del marito, Jennifer Neville-Lake ha pubblicato un messaggio toccante su Twitter insieme a una foto dei tre figli della coppia, Daniel, Harry e Milly, che avevano 9, 5 e 2 anni quando sono stati uccisi nel 2015. “Gli occhi che condivideva con Harry sono chiusi per sempre. I riccioli di Daniel non brilleranno mai più alla luce del sole”, ha scritto. “Non vedrò mai più il timido sorriso di Milly strisciare sulle sue labbra. Il padre dei miei figli, Edward Lake, si è unito ai nostri bambini in modo che possano giocare insieme, per sempre”, ha scritto Jennifer sul suo account Twitter.

Edward Lake si è suicidato

Edward Lake si è suicidato: i tre figli uccisi da un ubriaco nel 2015

Domenica, Jennifer ha pubblicato una foto della tomba dei loro figli, ricoperta di fiori, sui social media con il messaggio: “Festa del papà 2022. Questo non dovrebbe essere reale. Non può essere”, aveva scritto, poche ore dopo la scoperta del cadavere del marito e la chiamata ai soccorsi. Ma purtroppo per Edward Lake si è suicidato è non c’è stato niente da fare. Anche il capo della polizia regionale di York Jim MacSween, il cui dipartimento ha indagato sull’incidente avvenuto a Vaughan, in Ontario, ha confermato la morte di Edward.

Edward Lake si è suicidato

“Questa sera sono stato molto rattristato nell’apprendere della tragica morte di Ed Lake. Le perdite subite dalla famiglia Neville-Lake sono strazianti”, ha scritto su Twitter. “YRP sta con la nostra amica Jennifer e i membri di entrambe le famiglie. Possa tu trovare forza nel sostegno della tua comunità”. La tragedia della famiglia ha attanagliato le comunità di Brampton e York dal 2015 dopo che l’incidente mortale non solo ha causato la morte dei tre bambini piccoli, ma ha anche provocato la morte del padre di Jennifer e nonno dei bambini, Gary Neville, 65 anni, e ha lasciato sua madre con ferite gravi.

https://platform.twitter.com/embed/Tweet.html?dnt=false&embedId=twitter-widget-0&features=eyJ0ZndfdHdlZXRfZWRpdF9iYWNrZW5kIjp7ImJ1Y2tldCI6Im9mZiIsInZlcnNpb24iOm51bGx9LCJ0ZndfcmVmc3JjX3Nlc3Npb24iOnsiYnVja2V0Ijoib2ZmIiwidmVyc2lvbiI6bnVsbH0sInRmd190d2VldF9yZXN1bHRfbWlncmF0aW9uXzEzOTc5Ijp7ImJ1Y2tldCI6InR3ZWV0X3Jlc3VsdCIsInZlcnNpb24iOm51bGx9LCJ0Zndfc2Vuc2l0aXZlX21lZGlhX2ludGVyc3RpdGlhbF8xMzk2MyI6eyJidWNrZXQiOiJpbnRlcnN0aXRpYWwiLCJ2ZXJzaW9uIjpudWxsfSwidGZ3X2V4cGVyaW1lbnRzX2Nvb2tpZV9leHBpcmF0aW9uIjp7ImJ1Y2tldCI6MTIwOTYwMCwidmVyc2lvbiI6bnVsbH0sInRmd191c2VyX2ZvbGxvd19pbnRlbnRfMTQ0MDYiOnsiYnVja2V0IjoiZm9sbG93IiwidmVyc2lvbiI6bnVsbH0sInRmd190d2VldF9lZGl0X2Zyb250ZW5kIjp7ImJ1Y2tldCI6Im9mZiIsInZlcnNpb24iOm51bGx9fQ%3D%3D&frame=false&hideCard=false&hideThread=false&id=1539026219106291718&lang=it&origin=https%3A%2F%2Fwww.caffeinamagazine.it%2Fstoria%2Fedward-lake-si-e-suicidato-figli-uccisi%2F&sessionId=118beeb1e20cc9ae3084995fd7fc147cee848236&theme=light&widgetsVersion=b45a03c79d4c1%3A1654150928467&width=550px

Edward Lake si è suicidato il giorno dopo la festa del papà – Marco Muzzo – l’autista dell’auto che si è schiantato contro la fiancata dell’auto della famiglia mentre tornava a casa da un addio al celibato – è stato condannato a nove anni e quattro mesi di carcere dopo essersi dichiarato colpevole di quattro capi di imputazione. Tuttavia, l’uomo è stato rilasciato nel febbraio 2021 dopo aver scontato due terzi della sua pena. “Mi sento perso”, ha detto Edward ai giornalisti fuori dal tribunale dopo il processo del 2016, secondo la CBC dell’epoca. “Mi sento distrutto. Questo è quello che sento”. Dopo la morte dei suoi figli, Jennifer ha lanciato nel 2018 l’organizzazione no profit di arte e musicoterapia Many Hands, Doing Good per aiutare i giovani alle prese con traumi e difficoltà.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.