“Non dimenticheremo il tuo sorriso”. Calcio italiano in lutto, ucciso da una malattia a 26 anni

Calcio italiano in lutto per la morte di Pietro Tusiano. Aveva solamente 26 anni e ancora una carriera davanti a sé, ma il destino si è messo improvvisamente di traverso alcuni mesi fa. Il giovane aveva infatti scoperto di essere affetto da una grave malattia, ma non si era perso d’animo e aveva provato a combattere con tutte le sue forze. La sua volontà e la voglia di vivere purtroppo non sono prevalse e nelle scorse ore è arrivata la notizia più brutta con il suo straziante addio.

Adv

Il calcio italiano è in lutto e sono diverse le società che hanno salutato l’ultima volta Pietro Tusiano, dopo aver appreso della sua morte. Alcuni club hanno postato delle foto sui rispettivi profili social e hanno voluto scrivere un messaggio di affetto nei suoi confronti. Aveva infatti lasciato il segno in città diverse e tutti lo ricordano con grandissima ammirazione. Un ragazzo perbene, sempre al servizio dei compagni, strappato alla vita troppo presto e in maniera davvero ingiusta. Soltanto pochi giorni fa il calcio italiano era stato sconvolto dalla morte di Giacomo Gorenszach per un malore.

Calcio Italiano Lutto Pietro Tusiano Morto

Calcio italiano in lutto: Pietro Tusiano è morto

Il calcio italiano in lutto per la scomparsa di Pietro Tusiano, infatti tutti si sono uniti nel cordoglio. Nel corso della sua breve carriera sportiva, aveva svolto il ruolo di attaccante ed era la punta dell’Atletico Vieste. Le sue esperienze sono state fatte in Serie D e in Eccellenza Pugliese con le casacche anche di Martina Franca e Fidelis Andria. Tutti lo chiamavano affettuosamente Pierino e lui aveva temporaneamente stoppato le attività sportive per sconfiggere il male. Ma purtroppo sui campi da gioco non potrà più tornare.

Calcio Italiano Lutto Pietro Tusiano Morto

L’Atletico Vieste ha scritto in memoria di Pietro Tusiano: “Da qualche mese Pietro lottava tenacemente con un brutto male che purtroppo lo ha portato via dall’affetto dei sue cari. A Pietro dobbiamo tanto, non solo in termini calcistici, in quanto è stato tra i principali artefici della salvezza nell’ultimo campionato di Eccellenza, ma soprattutto per i valori che ci ha trasmesso. In questi mesi abbiamo fatto quadrato, lottando su ogni campo e su ogni pallone, proprio come lui era abituato a fare ed ha fatto fino all’ultimo secondo col sorriso sempre stampato in volto”.

data:image/gif;base64,R0lGODlhAQABAAAAACH5BAEKAAEALAAAAAABAAEAAAICTAEAOw==

E il Martina ha aggiunto: “Il Martina Calcio si stringe attorno al dolore che ha colpito la famiglia Tusiano e il mondo del calcio pugliese per la prematura scomparsa di Pietro, che abbiamo avuto la fortuna di conoscere nella passata stagione con i nostri colori. Sempre con il sorriso, con la battuta pronta e con quella positività che lo ha contraddistinto. Ciao Pietro, ti vogliamo ricordare così: con il sorriso stampato sul viso, è l’immagine che ci porteremo per sempre nel cuore”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.