Crisi Ucraina, è morto il noto giornalista: la drammatica notizia è arrivata nelle scorse ore. Ecco cosa è successo

CRISI UCRAINA, CORRIDOIO UMANITARIO ALL’ACCIAIERIA AZOVSTAL

Siamo arrivati al 71esimo giorno di guerra in Ucraina e nel corso della notte – secondo quanto riferito da “Kyiv Indipendent” e riportato da “Repubblica.it” – le sirene antiaeree hanno risuonato in tutto il Paese. Nel frattempo – stando a quanto riferito dal Cremlino – i corridoi umanitari all’acciaieria Azvostal, a Mariupol, starebbero funzionando: nella giornata di ieri, infatti, il Presidente Putin aveva deciso di concedere una tregua di tre giorni per consentire l’evacuazione dei civili.  

CRISI UCRAINA, È MORTO IL NOTO GIORNALISTA: LA DRAMMATICA NOTIZIA È ARRIVATA NELLE SCORSE ORE

Nelle scorse ore, intanto – come riportato da “Fanpage.it” – è arrivata la notizia della morte di Oleksandr Makhov, giornalista ucraino e volto noto della tv di Kiev che dopo l’invasione da parte della Russia aveva deciso di unirsi all’esercito e combattere. A dare notizia della sua scomparsa sono stati i media ucraini e la sua famiglia. Makhov era originario della regione di Luhansk, vale a dire una delle aree contese aspramente tra Ucraina e Russia. Nelle vesti di giornalista si era occupato sin dal 2014 della guerra con i separatisti nel Donbass e, dopo l’attacco dell’esercito russo, aveva scelto di arruolarsi con l’esercito per difendere l’Ucraina.

IL DECESSO È AVVENUTO VICINO ALLA CITTÀ DI IZYUM

La morte del noto giornalista Oleksandr Makhov – come riportato da “Fanpage.it” – si è consumata in un combattimento avvenuto il 4 maggio vicino alla città di Izyum, una delle zone nelle quali le truppe russe stanno concentrando la nuova offensiva. Makhov è almeno l’ottavo giornalista che ha perso la vita in Ucraina dall’inizio del conflitto, ma stando a quanto riferito dall’Unione Nazionale dei giornalisti ucraini, sarebbero 25 gli operatori dei media che hanno perso la vita negli oltre due mesi di guerra. In queste ore stanno arrivando moltissimi messaggi di cordoglio per ricordare Makhov, molto conosciuto per le sue presenze sui canali TV Dom e Ukraina 24, oltre che per il podcast che ha realizzato durante la guerra in Donbass.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.