“Perché sono stato indagato”. Scomparsa Denise Pipitone, la verità di Milo Infante

Pochi giorni fa il giornalista e conduttore del programma di Raidue “Ore 14”, Milo Infante, è stato indagato dalla Procura di Caltanissetta sul caso di Denise Pipitone, la bambina di Mazara del Vallo che ha fatto perdere le sue tracce nel 2004: da quando stava giocando nel giardino in garage mentre la nonna preparava il pranzo.

Lui stesso qualche giorno fa aveva scritto su Instagram un messaggio, dopo aver ricevuto la comunicazione dalla procura di Caltanissetta: “I giudici indagano chi Denise l’ha cercata con tutte le forze. Giornalisti, ex pm, e non solo… Se qualcuno pensa che sia sufficiente per fermarci sbaglia. Continueremo a cercare Denise. Denise va cercata, non archiviata”.

Denise Pipitone Milo Infante indagato

Denise Pipitone, perché Milo Infante è stato indagato

La procura sta indagando su di lui per diffamazione in merito ad alcune dichiarazioni che ha fatto sul caso Denise Pipitone durante alcune puntate della trasmissione Ore 14 , n cui ha pronunciato esternazioni che qualcuno ha ritenuto lesive. In una intervista rilasciata a Fanpage, il conduttore e giornalista ha spiegato il suo punto di vista sul caso. “Hanno relegato Piera Maggio all’ergastolo. Fine pena mai. Non saprà mai che fine ha fatto sua figlia. È una condanna feroce. Mi dispiace che nelle aule dei tribunali, il tempo dei giudici venga impiegato per queste vicende. Da giornalista so bene cosa sia la diffamazione, francamente non mi sembra questo il caso. Mi dispiace che si parli di Denise Pipitone accostandola a queste miserie”.

Denise Pipitone Milo Infante indagato

“Creano una sorta di arena, una contrapposizione tra Piera Maggio e Anna Corona. Dicono che ci sono i cattivi che ce l’hanno con Anna Corona e Jessica Pulizzi. Capiamoci, non è il giornalista che ce l’ha con loro. Jessica Pulizzi è stata assolta per insufficienza di prove. E poi c’è Gaspare Ghaleb, – ha detto ancora Milo Instane – l’unico condannato per avere mentito. E dato che siamo in Italia e non abbiamo rispetto neanche di una bambina rapita, siamo riusciti a mandare in prescrizione il reato, per cui Ghaleb è uscito con una fedina penale più pulita della mia”.

https://www.instagram.com/tv/CbdDu48qmTI/embed/captioned/?cr=1&v=14&wp=566&rd=https%3A%2F%2Fwww.caffeinamagazine.it&rp=%2Ftelevisione%2Fdenise-pipitone-milo-infante-indagato%2F%3Ffbclid%3DIwAR0U7ehc9_YpfytXTmKxl5DjEojw79a7MULNWO5N-w01suV5PhT4uDbE3-k#%7B%22ci%22%3A0%2C%22os%22%3A3190.10000000149%2C%22ls%22%3A2841.10000000149%2C%22le%22%3A3164%7D

“Quindi chi è che da sempre sospetta di Jessica Pulizzi?- si chiede ancora Milo Infante – Io o i pubblici ministeri? Non c’è un altro sospettato o una pista alternativa. L’unica sotto processo è sempre stata lei. L’assoluzione avviene per mancanza di prove”. Il codnuttore ha anche spiegato perché è indagato dalla Procura di Caltanissetta: le persone che si ritengono offese dalla presunta diffamazione da parte del giornalista sono dei magistrati della procura di Marsala. “Io, comunque, non riesco a vedere la diffamazione, bisogna capire, non so dire davvero il motivo della querela. Ma so che alcuni giornalisti su questa vicenda hanno dato una prova di superficialità”, ha spiegato Milo Infante.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.