SCHIANTO FATALE PER IL GIOVANE CALCIATORE: LA TRAGEDIA HA SCONVOLTO TUTTI

Le strade italiane si tingono ancora di sangue. Questa volta a perdere la vita à stato un giovane calciatore di soli 20 anni, Simone Porrini, residente a Setteville di Guidonia.

Simone stava percorrendo i soliti 17 chilometri del tragitto lavoro-casa… tragitto che conosceva a memoria. Eppure qualcosa è andato storto, l’atra notte, e per il 20enne non c’è stato nulla da fare.

Simone, giovane promessa del calcio, alla guida della sua Toyota Aygo, stava percorrendo Via Fratelli Gualandi, Località Castell’Arcione, quando, per cause ancora in corso di accertamento, ha perso improvvisamente il controllo del mezzo il quale, ribaltandosi, ha terminato la corsa contro una cabina elettrica dell’Acea adiacente al muro di cinta dell’ex Distretto Sanitario.

L’impatto è stato violentissimo. Ad accorgersi del terribile incidente un passante che ha dato l’allarme. Sul posto della tragedia sono arrivati i vigili del fuoco che hanno estratto il ragazzo dall’abitacolo, i sanitari del 118 e i carabinieri. Il giovane è stato trasportato in codice rosso, in ambulanza, presso il Policlinico Umberto I di Roma ma, sin da subito, i medici si sono resi conto della gravità delle sue condizioni e hanno cercato in tutti i modi di salvargli la vita.

I sogni e i desideri di Simone, che ad aprile avrebbe compiuto 21 anni, sono svaniti alle 3:45 circa, quando il suo cuore ha cessato di battere. Ora spetterà ai carabinieri ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente mortale e la salma del giovane è a disposizione dell’autorità giudiziaria per un eventuale esame autoptico. Tantissimi i messaggi di cordoglio ricevuti dalla famiglia. In particolare, il sindaco di Guidona Michel Barbet, dopo aver appreso la terribile notizia della morte del suo concittadino, ha voluto esprimere la sua vicinanze e le sue condoglianze, insieme a quelle di tutta l’amministrazione comunale, alla famiglia e agli amici di Simone.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.