Massacro in famiglia nella notte, uomo ucciso a colpi d’ascia: gravissime moglie e suocera

Un’aggressione e poi scatta la furia omicida. È una terribile tragedia familiare quella avvenuta nella notte tra sabato 26 e domenica 27 febbraio a Porto Torres, provincia di Sassari. Fulvio Baule, 40 anni, ha aggredito l’ex moglie dopo una lite scoppiata davanti casa, in via Principessa Giovanna, proprio al centro della città. Il suocero, Basilio Saladino, poliziotto in pensione, è intervenuto per difendere la figlia.

A quel punto l’uomo ha preso nella sua auto un’ascia e ha ucciso il suocero. Poi ha colpito anche l’ex compagna e la suocera, riducendole in fin di vita. Salvi i gemelli che la donna stava spingendo in passeggino. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Porto Torres e del comando provinciale di Sassari. Le due donne sono state trasportate, in condizioni gravi, al pronto soccorso del Santissima Annunziata di Sassari.

porto torres uccide suocero ascia

L’omicida, dalle 3 di questa mattina, è stato rinchiuso nel carcere di Bancali. Difeso dall’avvocato Nicola Lucchi, Fulvio Baule è accusato di omicidio e duplice tentato omicidio. Nella caserma Antonelli di Porto Torres, l’uomo è stato interrogato dai carabinieri e dal sostituto procuratore Enrica Angioni. Di fronte a loro ha ammesso di aver ucciso con un’ascia il suocero e di aver aggredito l’ex compagna e la suocera. Ha aggiunto, però, di aver reagito dopo essere stato aggredito.

porto torres uccide suocero ascia

Dopo aver colpito con l’ascia il suocero alla testa Fulvio Baule, muratore di Ploaghe, si è scagliato sull’ex moglie e sulla suocera. Per Basilio Saladino non c’è stato nulla da fare, mentre le due donne sono ricoverate in rianimazione.

Fulvio Baule e Ilaria Saladino erano separati da alcuni mesi. Hanno due gemelli di un anno. La lite, iniziata intorno alle 20 e 45 di sabato 26 febbraio è degenerata in un bagno di sangue. Il sindaco di Porto Torres Massimo Mulas ha dichiarato: “L’intera comunità turritana è sconvolta per quanto accaduto in via Principessa Giovanna. Nel manifestare la vicinanza nei confronti dei familiari delle persone coinvolte e per rispetto verso il loro dolore, l’amministrazione comunale ha deciso di annullare gli eventi del carnevale dei bambini in programma domenica 27 febbraio nelle piazze del centro. È il momento del silenzio e della riflessione”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.