Giornalismo italiano in lutto: addio a Silvia Tortora, figlia di Enzo. Aveva 59 anni

Loading...

Era nata a Roma il 14 novembre 1962. È deceduta nella notte in una clinica romana. Giornalista televisiva e della carta stampata, aveva lavorato con Giovanni Minoli a ‘Mixer’ e per ‘La storia siamo noi’ e collaborato con il settimanale Epoca. Ha collaborato con Giovanni Minoli a ‘Mixer’ e dal 2004, sempre con Minoli, al programma ‘La storia siamo noi’, realizzando varie puntate riguardanti Mia Martini, Renato Vallanzasca, Il Terremoto a San Giuliano di Puglia, Francesco Totti, Vendute (storia di baby prostitute).


C’era una volta Portobello, Corrado (il grande inventore della Corrida), La prima vittima (storia di Luigi Calabresi), e Non ci resta che Benigni (storia del comico toscano). A partire da giugno 2009 ha condotto Big insieme ad Annalisa Bruchi, in onda su Rai3. Silvia Tortora, figlia del giornalista Enzo, ha lavorato al settimanale Epoca dal 1988 al 1997. Nel 1999 ha vinto il nastro d’argento al Festival di Taormina come “migliore soggetto cinematografico” con il film di Maurizio Zaccaro, ‘Un uomo perbene’.

silvia tortora


Nel 2002 Silvia Tortora ha curato il libro ‘Cara Silvia’, edito da Marsilio e nel 2006, sempre con Marsilio, ha pubblicato ‘Bambini cattivi’. Era sposata dal 1990 con l’attore francese Philippe Leroy, dal quale ha avuto due figli. Una vicenda quella del padre, vissuta con dolore e grande amarezza. “Dal mio punto non è cambiato nulla: sono 30 anni di amarezza e di disgusto”. Disse Silvia in occasione del 30° anniversario della morte del padre”.

Loading...
silvia tortora


E ancora: “Mi aspettavo una riforma del sistema giudiziario, invece non è accaduto. I processi continuano all’infinito. Anzi in 30 anni c’è stata una esplosione numerica”- “Una notizia che mi ha lasciato davvero senza parole, era una gran bella persona, solare e disponibile oltre che un’ottima professionista”. Così Giovanni Minoli ricorda di Silvia Tortora, che aveva collaborato con lui a’Mixer’ a La Storia siamo noi ma “anche al programma ‘Big – La via del cuore, la via della ragione’ che faceva su Rai3 con Annalisa Bruchi”.

silvia tortora


“Con la quale l’abbiamo convinta a tornare al lavoro dopo che si era ritirata da tutto. Era una trasmissione in cui si facevano delle interviste con una doppia chiave: quella personale e psicologica e quella politica”. Minoli ricorda che Silvia Tortora “nell’ultimo anno stava male, ma non so di cosa soffrisse”. E annuncia: “Stiamo preparando un ricordo di lei riproponendo la sua testimonianza sul caso Tortora”.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.