“Condannato”. Gigi D’Alessio, il figlio Claudio nei guai: “Picchiata e minacciata”

Loading...

Condannato a tre mesi e 15 giorni. Questa la sentenza, con pena sospesa dal giudice monocratico Marco Marocchi, ai danni di Claudio D’Alessio. Il figlio del cantautore napoletano Gigi D’Alessio è stato condannato per lesioni personali e violenza privata, in primo grado, a seguito di una vicenda che risale al 2014. A quel tempo Claudio era fidanzato con Nicole Minetti ed ebbe un diverbio con lei.

La discussione a toni alti avrebbe causato la reazione della domestica di casa Halyna Lvkova che chiese di abbassare la voce perché non riusciva a dormire. Claudio D’Alessio, secondo la ricostruzione, avrebbe reagito male e, come si legge nel capo d’imputazione, avrebbe provocato “ematomi, cervicoalgia e stati d’ansia, lesioni guaribili in dieci giorni”. Poi, questa l’accusa della donna, in quella notte del 5 luglio di sette anni fa il figlio di Gigi D’Alessio l’avrebbe cacciata malamente di casa.

claudio figlio gigi d'alessio condannato

Quando Halyna Lvkova denunciò i fatti rilasciò questa dichiarazione: “Ha provato a lanciarmi una sedia. Poi mi ha strattonato e sbattuto contro il muro, buttandomi la valigia fuori casa. Solo perché gli avevo chiesto l’ultimo stipendio. Non mi pagava e maltrattava”. Immediata la solidarietà al figlio Claudio da parte del papà Gigi D’Alessio.

Il papà di Claudio, il noto cantautore napoletano Gigi D’Alessio, proprio in questo delicato momento ha inviato un messaggio al figlio: “La tua sensibilità ed il tuo animo gentile, ti hanno accompagnato fin da bambino. Oggi sei un uomo, ma soprattutto un padre di famiglia che porta avanti gli stessi valori. Io so chi sei…. Ed è per questo che sono ancora più fiero di te. Sei la vita mia”.

Loading...

https://www.instagram.com/p/CXt0H8cseuf/embed/captioned/?cr=1&v=14&wp=540&rd=https%3A%2F%2Fwww.caffeinamagazine.it&rp=%2Fgossip%2Fclaudio-dalessio-figlio-gigi-condannato-lesioni-colf%2F%3Ffbclid%3DIwAR3lj_Z5k3m4Ob95hBFbIGxvmcvl8yVRxV7t-FACND7h1UsJ6hX_8OyQpjk#%7B%22ci%22%3A0%2C%22os%22%3A2292%2C%22ls%22%3A1850.2000000001863%2C%22le%22%3A1992.0999999996275%7D

La donna, come riportato in un articolo del Corriere della Sera aveva detto: “Dopo avermi picchiata e cacciata di casa nel cuore della notte, mezza nuda, mi ha chiamato mentre ero al pronto soccorso e mi ha detto: ‘Se mi denunci, faccio salire i miei amici di Napoli, quelli che tu sai, e faccio uccidere tuo figlio (Nazar, 24 anni)”. Questo il ‘cuore’ di due e ore mezza di testimonianza rilasciata da Halyna Levkova, ex domestica di Claudio d’Alessio.

Anche Claudio D’Alessio dopo la condanna ha parlato: “Ci tengo a precisare una cosa: ho perso il primo grado di un processo basato su un livido dietro ad un braccio con una prognosi di 3 giorni, ripeto di 3 giorni… Diagnosticato a distanza di 48 h dai presunti fatti più di 7 anni fa. Avrei gradito che la cosa finisse oggi ed evitare il solito circo mediatico e banali commenti, purtroppo non è stato così, mi toccherà aspettare ancora alcuni mesi”.

L’accusa aveva chiesto una condanna a 9 mesi, mentre gli avvocati difensori hanno già annunciato ricorso in appello contro la sentenza. Intanto, però, Claudio D’Alessio è stato anche condannato a risarcire 2.500 euro la parte civile, ovvero l’ex domestica Halyna Lvkova.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.