Prima diverse esplosioni e poi l’incendio, fuga dei residenti: almeno un disperso

Loading...

Un megalab COVID e le case nei dintorni sono state evacuate dopo che un enorme incendio è divampato ieri in una fabbrica a Leamington. Un dipendente risulta disperso. La polizia ha confermato che la persona scomparsa è un dipendente dell’impianto di produzione chimica e non è ancora stata trovato.La tragedia si è svolta ieri mattina alla Leeson Polyurethenes Ltd, che si trova accanto al laboratorio di “mega-test” Covid di Rosalind Franklin.

Si sono verificate diverse esplosioni e poi un enorme incendio. L’hub è stato ripulito dopo che il fumo nero è uscito dal magazzino accanto, ma i pennacchi di fumo dall’odore tossico che si sono diffusi nell’aria hanno causato nausea e vomito alla gente del posto.Il sovrintendente Mike Smith, della polizia del Warwickshire, ha dichiarato che “C’è una persona dispersa, che lavora nei locali che hanno preso fuoco oggi.

Loading...

Non sappiamo in questo momento cosa gli sia accaduto”. Lo stesso funzionario ha confermato che tutti gli altri dipendenti del laboratorio “sono attualmente stati registrati, quindi in questo momento c’è solo una persona che stiamo cercando di individuare”.“Abbiamo evacuato tutti nel raggio di 100 metri dall’incendio e il nostro consiglio al momento è che tutti entro 500 metri dovrebbero continuare a rimanere in casa e chiudere porte e finestre“, ha riferito ancora.

Il laboratorio interessato elabora ogni giorno centinaia di migliaia di test sul coronavirus.Venerdì pomeriggio è stato confermato che i lavoratori che hanno testato i campioni sono stati portati in sicurezza “come misura precauzionale”. Un portavoce del Dipartimento della Salute ha dichiarato: “Il personale del Rosalind Franklin Laboratory è stato evacuato come misura precauzionale e tutti i protocolli di emergenza sono stati seguiti per proteggere la loro sicurezza. 

Continuiamo a lavorare a stretto contatto con i servizi antincendio e di emergenza su questo incidente in corso e i test riprenderanno non appena sarà sicuro farlo”.E l’enorme magazzino accanto al laboratorio è stato devastato dall’incendio, che ha fatto piovere polistirolo nero sulle case e poteva essere visto per più di 20 miglia. Sul posto è intervenuta un’eliambulanza, anche se non si sa ancora se qualcuno sia rimasto ferito.

Ci sono state segnalazioni di esplosioni nel sito – alcuni hanno affermato che le esplosioni sono state così forti che hanno fatto tremare le finestre. Altri hanno detto che ci sono “forti odori simili a sostanze chimiche” e il cielo “è scuro di fumo e cenere“.Nel frattempo, la polizia ha evacuato coloro che vivevano più vicini all’incendio e ha avvertito gli altri di rimanere in casa con le finestre chiuse. I vigili del fuoco hanno consigliato ai cittadini di tenersi ad almeno 100 metri di distanza.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.