Ladro col reddito di cittadinanza rapinava i negozi e terrorizzava le commesse: “Ti taglio il viso”

Loading...

Finalmente ha un volto e un nome il ladro col Reddito di cittadinanza che rapinava i negozi terrorizzando le commesse. Depredava soprattutto farmacie e tabaccai, minacciando le dipendenti dell’attività presa di mira per arrotondare il sussidio statele che percepiva regolarmente. L’uomo avrebbe messo a segno ben 12 colpi fino a ieri. «Ti taglio il viso»: questa la minaccia con cui seminava il terrore e costringeva alla resa immediata i commercianti che aveva preso di mira. Coperto da cappello e mascherina nera. E armato di taglierino giallo e nero, utilizzato in occasione di tutti i reati commessi, il rapinatore seriale si indirizzava direttamente sulle dipendenti donne di turno in negozi e farmacie: le attività prese di mira per le sue razzie. Un modus operandi collaudato e reiterato ogni volta e che, alla fine, ha finito per tradirlo. Almeno nell’ultimo colpo messo a segno dall’uomo: un 55enne romano arrestato per rapina, ricettazione e per possesso abusivo di oggetti atti ad offendere. All’uomo, che percepisce il reddito di cittadinanza, sarebbe imputata la responsabilità di almeno 12 rapine.

Loading...

Roma, preso il ladro col reddito di cittadinanza che arrotondava con le rapine

Divisa e modus operandi, insomma, hanno tradito il rapinatore seriale, in azione per arrotondare il sussidio elargito dal reddito di cittadinanza. E infatti, che anche ieri, nel caso di un colpo messo a segno in via Sermoneta, ai danni di una farmacia, potesse trattarsi di C.R, il 55enne romano, gli agenti del commissariato Appio diretto da Pamela De Giorgi lo hanno sospettato subito. Dal momento in cui hanno visionato le immagini di videosorveglianza dei vari esercizi commerciali fin qui colpiti. Proprio da quelle sequenze, infatti, hanno ipotizzato che il rapinatore potesse essere lo stesso uomo sottoposto alla misura della libertà vigilata, con obbligo di firma presso il loro stesso ufficio. La conferma definitiva, poi, l’hanno avuta ieri quando l’uomo ha compiuto l’ultima, e fatale rapina per lui. I poliziotti, impegnati in un servizio di pattugliamento del territorio, ascoltata la nota via radio relativa ad una rapina commessa nella zona in cui stavano operando, hanno pensato, dal modus operandi, che il rapinatore potesse esser tornato di nuovo in azione.

Abbigliamento e modus operandi lo hanno tradito nell’ultima rapina di ieri

Gli agenti sulle sue tracce lo hanno trovato poco dopo nei pressi della sua abitazione. L’uomo, con ancora indosso gli abiti utilizzati per la rapina, aveva indosso 125 euro: esattamente la cifra sottratta alla farmacia appena saccheggiata. In una via adiacente, i poliziotti hanno anche rinvenuto lo scooter che il rapinatore ha utilizzato per raggiungere l’obiettivo. Nel bauletto c’era, guarda caso, il taglierino giallo e nero. Un coltello. Un casco. Un cappello e una mascherina: tutto di colore nero. Altri indumenti utilizzati in altre rapine erano invece nella sua abitazione, che gli agenti hanno immediatamente provveduto a perquisire. La proprietaria del motorino, rubato il 28 febbraio del mese scorso, è stata avvisata del suo ritrovamento. L’uomo, che come anticipato percepisce anche il reddito di cittadinanza, al termine degli accertamenti è stato arrestato.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.