File e assembramenti all’aeroporto. L’ira di Francesco ​Facchinetti: “Al governo vi svegliate o no?!”

Loading...

Francesco ​Facchinetti è una furia. Il produttore musicale di rientro da un viaggio di lavoro in Spagna si è trovato di fronte a file di ore all’aeroporto dove le misure anti-covid sono saltate e sui social network ha sfogato tutta la sua frustrazione.

“Qualsiasi paese sta anni luce avanti, noi cosa facciamo? Ma chi ci governa si sveglia o no? Vi svegliate o no, siamo un paese che è una barzelletta!! La Spagna ci ca** in testa e pensare che siamo in questo incubo da mesi”.

Francesco ​Facchinetti ha denunciato una situazione al limite che si registra ogni giorno negli aeroporti di mezza Italia. File chilometriche, assembramenti e mancato rispetto del distanziamento il tutto per passare i controlli anti-covid. Verifiche che, diversamente dal resto d’Europa dove si utilizzano le applicazioni, in Italia vengono effettuate ancora con fogli e scartoffie: “Mi sono rotto i co*****i. È da settembre che viaggio in tutta Europa per lavoro. Se devo andare in Spagna prima devo fare il tampone, se è positivo non entro, se è negativo devo fornire documento in inglese e spagnolo, poi scarico un’App dove devo rispondere a mille domande, che vengono controllate e verificate prima del mio arrivo. Così non devo compilare questi fogli di m***a, che ti fanno compilare in Italia. Arrivato in Spagna ho un QR Code, non faccio la fila, ti scansionano e passi, via”.

Loading...

Un metodo snello che, a quanto riferito da Francesco ​Facchinetti, non viene attuato in Italia dove i controlli in vigore sono alla vecchia maniera: “In Italia è tutto l’opposto, prima di entrare ti danno millemila fogli da compilare, se io ho il coronavirus con questa penna che tutti si passano, quando vado dall’agente, o sto ammassato con tutti, glielo attacco. Allucinante. Siamo la nazione più martoriata d’Europa, ma noi questa applicazione non ce l’abbiamo e quindi file pazzesche, assembramenti!”.

Non è la prima volta che Francesco ​Facchinetti denuncia situazioni al limite che si verificano nel nostro paese dopo lo scoppio della pandemia. Questa volta ha deciso di condividere sul suo profilo Instagram anche alcuni video degli assembramenti in aeroporto, documentando la difficile situazione. Poi l’ultimo amaro sfogo: “Se non l’ho preso in Spagna il coronavirus l’ho preso qui e poi ci fate firmare l’autocertificazione che neanche ritirate! Ma via! Capite che ci stanno prendendo per il c***! E nel frattempo l’economia italiana va a rotoli”. Facchinetti è una furia: “File assurde in aeroporto! La Spagna ci ca** in testa”Pubblica sul tuo sito

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.