Sinagra: “In Italia si chiudono ospedali e si aprono centri migranti. Fermare Lamorgese”

Loading...

di Augusto Sinagra – Non si può più assistere come pecore alla continua violazione della legge nella inerzia della magistratura palamarizzata. Non si può più assistere in silenzio a plateali e provocatorie discriminazioni in danno dei cittadini. L’invasione di genti straniere in Italia è la esecuzione di un preordinato disegno di distruzione della Nazione, dello Stato e della popolazione italiana. L’invasione di genti prive di identità che non fuggono da alcuna guerra e né hanno alcun titolo legittimante l’ingresso sul territorio nazionale non può essere più giustificata buffonescamente con la storia del salvataggio di clandestini che si fanno passare per naufraghi.

In Italia vengono chiusi gli ospedali e vengono aperti centinaia e centinaia di centri di accoglienza per clandestini che in gran parte commettono delitti di ogni genere. Lamorgese Luciana non può e non deve farla franca, specie se si considera che l’ex Ministro Matteo Salvini subisce un processo per sequestro di persona.

Loading...

Siamo ormai alla sfacciata provocazione, al tradimento e all’insulto alla nostra intelligenza.
Rivolgo un appello a tutti i miei Colleghi Avvocati in tutta Italia affinché si associno alla sottoscrizione di una denuncia alla Procura della Repubblica di Roma contro la Lamorgese per la commissione di una pluralità di reati che sarebbe ora troppo lungo indicare, ma a cominciare dalle violazioni alle vigenti leggi italiane in materia di ingresso sul territorio nazionale (non vengono in linea di conto le modifiche ai c.d. “Decreti sicurezza”).

Dovranno essere denunciati anche i responsabili politici e militari della Guardia Costiera e i vertici delle Forze Armate per violazioni ed omissioni nella vigilanza delle coste e nella difesa dei confini nazionali. Se la denuncia la firma solo io o pochi altri sarebbe più facilmente destinata all’archiviazione, ma se essa venisse denunciata da un gran numero di Avvocati il c.d. Tribunale dei Ministri dovrebbe ben riflettere prima di pensare ad una archiviazione.

Ricordo ai miei Colleghi Avvocati che non basta proclamare di essere difensori di diritti e libertà, bisogna anche testimoniarlo con la concretezza delle iniziative. Per i Colleghi Avvocati che vogliono aderire me ne diano conferma. Sono rintracciabile tramite l’Albo degli Avvocati di Roma, oppure darmi notizia con un messaggio/commento a questo mio post indicandomi il loro indirizzo di posta elettronica. La Luciana Lamorgese e i corresponsabili nel governo e nelle Istituzioni vanno fermati subito. Prima che sia troppo tardi. L’Italia non è una discarica. L’Italia non è lo “zimbello” del mondo.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.