Coronavirus. Attilio Fontana lancia i “Lombard Bond” per la Lombardia: tre miliardi di investimenti

“I tre miliardi per il piano straordinario di investimenti in Lombardia sono previsti a debito utilizzando obbligazioni a seconda della convenienza e del tasso che il mercato offrirà”. Si parla insomma dei “Lombard bond””, che”saranno autorizzati in base alle effettive necessità di cassa, come farebbe un buon padre di famiglia”. La Regione Lombardia pensa così ai bond per la ripresa economica dopo l’emergenza coronavirus in barba alle indecisioni di governo e Ue. Fontana lancia inoltre, con questa iniziativa, un doppio messaggio polemico e politico al premier Conte e al suo governo e alla stessa  Unione Europea che non ha ancora trovato un accordo sugli aiuti da dare ai paesi investiti dall’emergenza.

Una nota della Regione specifica che questa iniziativa non è inedita: “È la seconda volta che la Lombardia potrebbe utilizzare questo strumento di finanziamento. Infatti, dopo la crisi dell’11 settembre 2001, la Regione, il 17 dicembre, decise un piano straordinario per le infrastrutture (i Mondiali di sci, acquisto di materiale rotabile, dissesto idrogeologico). Nonostante il programma prevedesse 2 miliardi di dollari di emissioni, l’efficiente gestione dei flussi di cassa consentì di ridurre l’esposizione ad un solo miliardo”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.