Bonus bebè? Solo alle famiglie italiane: la decisione del sindaco e la protesta del PD.

Loading...

Il primo cittadino del paesino lodigiano di Terranova dei Passerini è finito nel mirino del Partito democratico per aver stanziato il bonus bebè solo per le famiglie italiane.

Il primo ad attaccarlo è stato Khalid Chaouki, che ha definito il provvedimento “discriminatorio nei confronti dei neonati stranieri”.

La decisione del sindaco Roberto Depoli, come ricordato da lui stesso, è stata presa per la prima volta nel 2005 e “nessuno dell’opposizione da allora ha mai protestato”.

Loading...

Ma forse il sindaco non ha considerato l’ondata di buonismo che ha seguito quella migratoria, per la quale avrebbe dovuto immaginare un’aspra reazione della sinistra.

Le ragioni della sua decisione le ha spiegate proprio Depoli: “per sostenere la natalità e aiutare lo sviluppo del nostro territorio. Se uno straniero ha la cittadinanza italiana, può chiedere anche lui regolarmente il contributo senza alcun problema”.

Eppure, nonostante i 200 euro per i neonati italiani siano per poche famiglie data la densità di popolazione del paesino (950 abitanti) e nonostante non rappresentino una spesa rilevante per le casse comunali, il fuoco è comunque divampato.

Cosa teme il sindaco italiano?

Trovi giuste le considerazioni dell’opposizione?

Fonte: IlPopulista

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.