Ragazze si prostituiscono per 5 euro: la mafia nigeriana a Castel Volturno

Loading...

Ragazze minorenni costrette a prostituirsi, vittime della mafia nigeriana. La Polizia è intervenuta a Castel Volturno (Caserta) in una casa adibita a night club dove, secondo una testimonianza, delle giovani donne venivano sfruttate sessualmente

Loading...

Il blitz degli agenti è scattato dopo la denuncia lanciata dalla trasmissione Storie italiane di Rai1. Nella puntata del 7 gennaio una donna, che per ragioni di sicurezza non mostrava il volto alle telecamere, raccontava indicando un’abitazione: “Le ragazze, qui dentro, sono costrette a prostituirsi per essere libere. Lo fanno per pagare un riscatto a chi comanda su di loro e che risponde alla mafia nigeriana. Sono minorenni di 12, 13 e 14 anni. Vengono rapite e costrette a prostituirsi. Si prostituiscono per 5 euro”.

Quando hanno fatto irruzione nel locale, i poliziotti hanno trovato la presunta aguzzina con le giovani e delle luci rosse. La donna ritenuta responsabile del giro di prostituzione si è giustificata dicendo che le luci erano state montante per il periodo natalizio e che le ragazze si trovavano in casa per mangiare.

Eleonora Daniele, conduttrice di Storie italiane, ha ringraziato la Polizia per l’intervento e assicurato che la trasmissione continuerà a seguire la vicenda.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.