Atlantia, oggi la tregua ma domani bagno di sangue per la riapertura Borsa

Loading...

Dopo il crollo del ponte sulla A10 a Genova, il primo verdetto era arrivato dalla Borsa.

Il titolo Atlantia della holding della famiglia Benetton aveva infatti chiuso in calo del 5,39%. In totale si tratta di una perdita complessiva di più di un miliardo di euro di capitalizzazione. Oggi il titolo ha potuto contare sulla tregua di Ferragosto. Ma per domani, invece, si prevede un bagno di sangue alla riapertura di Piazza Affari.

Oggi contro Atlantia è sceso in campo in governo, che ha annunciato la revoca della concessione alla società della famiglia Benetton e una sanzione fino a 150 milioni di euro, e ha chiesto le dimissioni dei vertici del gruppo. Il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, ha sparato a zero: “Se non sono capaci di gestire le nostre Autostrade lo farà lo Stato”.

Loading...

Gli ha fatto eco, il vicepremier, Luigi Di Maio: “I responsabili hanno un nome e un cognome: Autostrade per l’Italia”.

Anche l’altro vice premier, Matteo Salvini ha detto la sua: “Sono assolutamente d’accordo con il ministro Toninelli”, aggiungendo: “Mi sembra il minimo sospendere quelle concessioni: ci sono nomi e cognomi dei responsabili”. Dopo questo tiro al bersaglio, è inevitabile che domani il titolo Atlantia sarà atteso al varco e rischia molto”. IL GIORNALE.IT

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.