“Non è lui il premier”, il sondaggio-verità su Conte. Mannheimer lo fa sparire così: chi comanda davvero

Per qualcuno il suo essere defilato può portare a Giuseppe Conte molti vantaggi. Non per Renato Mannheimer, che con il sondaggio pubblicato dal Giornaleespone una cruda verità: un italiano su tre non sa come si chiama l’attuale premier. Un disastro, insomma, ma forse inevitabile dal momento che il professore non ha un passato pubblico, è stato calato dal nulla a Palazzo Chigi e da quando è in carica è stato soverchiato mediaticamente (per contratto?) dai suoi due “vice” per modo dire, Luigi Di Maio e Matteo Salvini.

Certo, è pur sempre vero che il 63% dei cittadini dichiara di seguire poco o nulla le vicende politiche, ma sul giudizio pesa anche la strategia comunicativa di Conte. Per qualcuno è consapevole, sulle orme di quanto fatto dal suo predecessore Paolo Gentiloni e nel tentativo di accreditarsi come premier “super partes”, oltre i partiti della maggioranza. Il rischio, però, è di rimanere schiacciato da chi la politica la fa ogni minuto. E così, a fronte del 67% che sa chi sia Conte, c’è un 15% che crede che il presidente del Consiglio sia Sergio Mattarella, l’8% pensa che il premier sia Salvini, il 3% Di Maio e il 2% addirittura Matteo Renzi. La sfida di Conte è quella di consolidare la propria fama nei prossimi mesi, come accaduto a Gentiloni, sempre che il governo non duri meno di quanto spera il premier.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.